Visualizzazione dei risultati 1–12 di 229

Rettificatrice

USED GRINDING MACHINE FOR SALE

Discover Quality and Affordability with Our Used Grinding Machines for Sale! Explore a wide selection of reliable, high-performance grinding machines at competitive prices. From surface grinders to cylindrical grinders, we offer a diverse range of pre-owned equipment to suit your machining needs. With thorough inspections and top-notch service, our machines are ready to boost your productivity and efficiency. Don't miss out on the opportunity to upgrade your workshop with our premium used grinding machines. Browse our inventory today and find the perfect solution for your precision grinding tasks!

FAQ

Looking for a grinding machine? Find answers to common questions: What types of grinding machines are available? What materials can they grind? What are the key features to consider? How do you maintain and operate them? Discover reliable solutions for your machining needs with our comprehensive FAQ.


Una rettificatrice è una macchina utensile utilizzata per la rettifica, ovvero un processo di lavorazione che prevede la rimozione di materiale da un pezzo mediante abrasione con una mola. Il processo di rettifica prevede tipicamente l'uso di una mola abrasiva rotante per modellare o rifinire la superficie di un pezzo. Le rettificatrici possono essere utilizzate per diversi scopi, tra cui la rettifica superficiale, la rettifica cilindrica, la rettifica senza centri e la rettifica di utensili e frese. Sono ampiamente utilizzati nelle industrie manifatturiere per la produzione di componenti di precisione con tolleranze strette e finiture superficiali eccellenti.

L'utilizzo di una rettificatrice prevede diversi passaggi per garantire un funzionamento sicuro ed efficace. Ecco una panoramica generale su come utilizzare una rettificatrice:

Leggere il manuale: prima di utilizzare una rettificatrice, leggere attentamente e comprendere le istruzioni del produttore e le linee guida sulla sicurezza fornite nel manuale della macchina. Acquisire familiarità con i controlli, le caratteristiche e le precauzioni di sicurezza della macchina.

Indossare indumenti di sicurezza adeguati: indossare dispositivi di protezione individuale (DPI) adeguati, inclusi occhiali o occhiali di sicurezza, protezioni per l'udito, guanti e una visiera se necessario, per proteggersi da detriti volanti e pericoli.

Preparare il pezzo: assicurarsi che il pezzo sia montato o fissato saldamente al piano di lavoro o al mandrino della rettificatrice. Verificare che il pezzo sia correttamente allineato e posizionato per la rettifica.

Impostazione della mola: selezionare la mola appropriata per il lavoro in base al materiale da rettificare, alla finitura superficiale desiderata e ad altri fattori. Installare saldamente la mola sul mandrino o sull'albero della macchina, seguendo le istruzioni del produttore.

Regola le impostazioni della macchina: imposta la velocità della macchina, la velocità di avanzamento e la profondità di taglio in base ai requisiti dell'operazione di rettifica. Utilizzare i controlli e i meccanismi di regolazione della macchina per ottenere i parametri desiderati.

Avviare la macchina: accendere la rettificatrice utilizzando l'interruttore di alimentazione o il pannello di controllo. Lasciare che la macchina raggiunga la velocità operativa prima di iniziare l'operazione di molatura.

Eseguire l'operazione di rettifica: rettificare il pezzo spostandolo contro la mola rotante. Utilizzare colpi fluidi e uniformi e mantenere una pressione costante per ottenere una rimozione del materiale e una finitura superficiale uniformi.

Monitorare il funzionamento della macchina: monitorare continuamente il funzionamento della rettificatrice, prestando attenzione a eventuali rumori insoliti, vibrazioni o segni di surriscaldamento. Apporta le modifiche necessarie alle impostazioni della macchina per ottimizzare le prestazioni e garantire la qualità.

Ispezione della parte finita: dopo aver completato l'operazione di rettifica, ispezionare la parte finita per verificarne l'accuratezza dimensionale, la finitura superficiale ed eventuali difetti o irregolarità. Utilizzare strumenti di misurazione di precisione come calibri, micrometri o tester di rugosità superficiale per verificare la qualità delle parti.

Pulizia: spegnere la rettificatrice e attendere che la mola si fermi completamente prima di rimuovere il pezzo. Pulite la macchina, l'area di lavoro e l'area circostante per rimuovere detriti di molatura, trucioli e residui di refrigerante.

Manutenzione: eseguire le attività di manutenzione ordinaria consigliate dal produttore per mantenere la rettificatrice in buone condizioni di funzionamento. Ciò può includere la pulizia, la lubrificazione, la regolazione e la sostituzione di componenti usurati o danneggiati.

Seguendo questi passaggi e rispettando le precauzioni di sicurezza, è possibile utilizzare una rettificatrice in modo efficace e sicuro per produrre parti di alta qualità con precisione e accuratezza. Se non hai mai utilizzato le rettificatrici, valuta la possibilità di richiedere formazione o guida da parte di operatori esperti per garantire un funzionamento corretto e massimizzare la produttività.

Scegliere la rettificatrice giusta implica considerare diversi fattori chiave per garantire che soddisfi le vostre esigenze specifiche e i requisiti applicativi. Ecco una guida passo passo per aiutarti a scegliere la migliore rettificatrice per i tuoi scopi:

Definisci le tue esigenze di rettifica: identifica i tipi specifici di operazioni di rettifica che devi eseguire, come rettifica superficiale, rettifica cilindrica, rettifica senza centri o rettifica di utensili e frese. Considera fattori come le dimensioni, la forma e il materiale delle parti da rettificare.

Determinare le specifiche richieste: considerare le specifiche tecniche e le caratteristiche importanti per la propria applicazione, tra cui le dimensioni e il tipo di mola, la potenza, la velocità del mandrino, la capacità del pezzo e i requisiti di precisione.

Considera le dimensioni e la capacità della macchina: scegli una rettificatrice con dimensioni e capacità adeguate per gestire le dimensioni e il volume delle parti da rettificare. Considerare fattori quali le dimensioni del pezzo, il peso e il volume di produzione.

Valutare la struttura e la stabilità della macchina: cercare una rettificatrice con una struttura robusta e rigida per garantire stabilità e precisione durante le operazioni di rettifica. Considerare fattori quali la struttura della base, del basamento, della colonna e del mandrino della macchina.

Valutare i controlli e l'automazione della macchina: considerare il livello di automazione e le funzionalità di controllo offerte dalla rettificatrice, come le funzionalità CNC (controllo numerico computerizzato), i cambi utensili automatici e i parametri programmabili. Scegli una macchina con comandi facili da usare e intuitivi per gli operatori.

Esamina la reputazione e il supporto del produttore: ricerca la reputazione e il track record del produttore della rettificatrice, inclusi fattori quali affidabilità, durata e assistenza clienti. Cerca recensioni, testimonianze e riferimenti di altri utenti o esperti del settore.

Confronta prezzi e valore: confronta prezzi e valore per diversi modelli di rettificatrici in base alle loro specifiche, caratteristiche e prestazioni. Considera fattori quali il costo iniziale, il costo totale di proprietà e il ritorno sull'investimento nel corso della vita della macchina.

Considera i requisiti di spazio e di installazione: valuta lo spazio disponibile nella tua struttura e qualsiasi requisito di installazione specifico per la rettificatrice, come alimentazione elettrica, spazio sul pavimento, ventilazione e condizioni ambientali.

Valutare il supporto di assistenza e manutenzione: considerare la disponibilità di assistenza e supporto di manutenzione per la rettificatrice, compreso l'accesso ai pezzi di ricambio, all'assistenza tecnica e alla copertura della garanzia.

Richiedi consigli e consulta esperti: chiedi consigli e consigli a operatori esperti, colleghi del settore ed esperti tecnici quando selezioni una rettificatrice. Possono fornire preziosi spunti e indicazioni in base alla loro esperienza e competenza.

Considerando attentamente questi fattori e conducendo ricerche approfondite, puoi scegliere una rettificatrice che soddisfa i tuoi requisiti specifici e offre prestazioni affidabili per le tue operazioni di rettifica.

Grinding machines work by removing material from a workpiece to create the desired surface finish or shape. The process typically involves the use of a rotating grinding wheel, which contains abrasive particles that remove material through abrasive action. Here’s a general overview of how grinding machines work:

Setup: The workpiece is securely mounted on the machine’s worktable or held in a chuck or fixture, depending on the type of grinding operation being performed.

Grinding Wheel: A grinding wheel, typically made of abrasive grains bonded together with a bonding material, is mounted on the spindle of the grinding machine. The grinding wheel rotates at high speed, driven by an electric motor or other power source.

Contact: The rotating grinding wheel comes into contact with the surface of the workpiece, applying pressure and removing material through abrasion. The abrasive grains on the surface of the grinding wheel cut into the workpiece, generating heat and removing small chips of material.

Feed Rate: The workpiece is fed into the grinding wheel at a controlled rate, either manually or automatically, to achieve the desired material removal rate and surface finish. The feed rate may be adjusted based on factors such as material type, hardness, and desired surface finish.

Coolant: In some grinding operations, coolant or cutting fluid is used to lubricate the grinding wheel and workpiece, reduce friction, and dissipate heat generated during grinding. Coolant also helps flush away grinding debris and prevent thermal damage to the workpiece.

Finishing: The grinding process continues until the desired surface finish or dimensional accuracy is achieved. Depending on the application, multiple passes may be required to achieve the desired result.

Monitoring: Operators monitor the grinding process closely, paying attention to factors such as grinding wheel wear, workpiece temperature, and surface finish. Adjustments may be made to machine settings or feed rates as needed to optimize performance and ensure quality.

Completion: Once the grinding process is complete, the workpiece is removed from the machine, and any final finishing operations may be performed, such as deburring or polishing, to achieve the desired surface finish and dimensional accuracy.

Overall, grinding machines are versatile tools used for shaping and finishing metal, wood, plastics, and other materials with precision and accuracy. The specific operation and parameters used depend on factors such as the type of grinding operation, material properties, and desired surface finish.

There are several well-known brands that manufacture grinding machines, offering a wide range of models and configurations to suit various applications and industries. Here are some of the prominent grinding machine brands:

Haas: Haas Automation is a leading manufacturer of CNC machining centers, including vertical machining centers, horizontal machining centers, and rotary tables. They offer a range of precision grinding machines, including cylindrical grinders and surface grinders.

Makino: Makino is a global provider of advanced machining technology and engineering solutions. They produce high-performance CNC machining centers, EDM machines, and grinding machines for various industries, including aerospace, automotive, and medical.

Studer: Studer is a Swiss manufacturer of high-precision cylindrical grinding machines renowned for their quality, accuracy, and reliability. They offer a comprehensive range of cylindrical grinders for external, internal, and universal grinding applications.

ANCA: ANCA is an Australian manufacturer specializing in CNC tool and cutter grinding machines. They produce a range of advanced grinding machines for the production and resharpening of cutting tools used in industries such as aerospace, automotive, and medical.

Okamoto: Okamoto Corporation is a Japanese manufacturer of precision surface grinding machines and profile grinding machines. They offer a variety of models for surface grinding, form grinding, and creep feed grinding applications.

Junker: Junker Group is a German manufacturer of high-precision grinding machines for cylindrical, non-cylindrical, and universal grinding applications. They specialize in innovative grinding solutions for industries such as automotive, aerospace, and tool manufacturing.

United Grinding Group: United Grinding Group is a Swiss provider of grinding solutions with a portfolio of brands including Studer, Schaudt, Mikrosa, Walter, and Blohm. They offer a comprehensive range of grinding machines for various applications and industries.

Toyoda: Toyoda Machinery USA is a leading manufacturer of precision grinding machines and machining centers. They offer a wide range of cylindrical grinders, horizontal machining centers, and vertical machining centers for automotive, aerospace, and other industries.

These are just a few examples of the many reputable brands that manufacture grinding machines worldwide. When choosing a grinding machine, it’s important to consider factors such as the specific application requirements, machine specifications, and budget constraints. Consulting with industry experts and evaluating customer reviews can also help in selecting the right grinding machine for your needs.

The cost of a grinding machine can vary widely depending on several factors, including its size, capacity, features, brand, and geographic location. Grinding machines can range in price from hundreds to thousands of dollars for smaller, bench-top models used in hobbyist or small-scale applications, to tens of thousands or even hundreds of thousands of dollars for larger, industrial-grade machines used in heavy-duty production environments.

When considering the cost of a grinding machine, it’s essential to take into account not only the upfront purchase price but also factors such as ongoing maintenance and operating costs, as well as the potential return on investment in terms of increased productivity, efficiency, and quality of finished parts.

To get an accurate price quote for a specific grinding machine, it’s best to contact manufacturers or authorized dealers directly, as prices can vary depending on the specific model, configuration, and any additional features or customization options required for your application. Additionally, considering factors such as warranty coverage, technical support, and available financing options can help you make an informed decision when purchasing a grinding machine.

Surface grinders, cylindrical grinders, centerless grinders, and tool and cutter grinders are some common types.

Grinding machines can handle various materials, including metals, plastics, ceramics, and composites.

Grinding machines offer precision, efficiency, and versatility for shaping and finishing parts with tight tolerances and complex geometries.

Always wear eye protection, ensure the machine is properly grounded, avoid loose clothing or jewelry, and use guards and safety devices provided.